All rights are reserved to Pietro Disegna

 

6
06 Il Cuoco PIetro Disegna

All rights are reserved to Pietro Disegna
Titolo: Il Cuoco
Tecnica: olio su tela
Dimensioni: cm 150x100
Esposto presso Cucumangi - Via Noventa, 130 - San Donà di Piave Venezia

È un dipinto che ritrae un cuoco seduto su una poltrona che l'artista ha colto intento a guardare una sua opera intitolata "Coscienza seduta".
Come in molti dipinti di Pietro Disegna di questo periodo, ricorrono figure che rimandano alla musica come strumenti musicali idealizzati, oppure oggetti come sedie o poltrone che rimandano a ricordi della sua infanzia, o cappelli, fiori e molteplici geometrie.
Pietro Disegna chiama questo "ritratto analogico" in quanto la tavolozza dei colori stesi in questo dipinto rispecchia in modo analogico quelli che per lui sono i colori psicologici del cuoco. È una lettura della persona fatta attraverso canali che non ricercano il mimetismo per mezzo di una analisi formale del soggetto da ritrarre. Infatti il ritratto risulta invece da una lettura delle impressioni cromatiche ricevute dalla persona che poi vengono rappresentate nel dipinto. Come affermava Kandinskij, "una musica si può vedere e un dipinto si può ascoltare", cosi per Pietro Disegna di ogni persona si può percepirne la musica e vederne i colori al di là della superficie.
Nel dipinto alcuni elementi sono facilmente riconducibili al cuoco come il cappello e le chele di aragosta in giallo e rosso poste in basso nel quadro.
Il colore rosa del fondo del dipinto rappresenta la capacità di aprirsi, di dare e ricevere tenerezza, mentre le pennellate bianche che volano sopra rimandano all'unione e alla purezza.
L'apertura in alto a sinistra fa da contrappeso alla strada curva che fugge verso destra. Viene inserita cosi la dimensione temporale, il collegamento tra passati e i futuri che si annullano nel presente.
All rights are reserved to Pietro Disegna